Ritratto

Milano è una delle città più sfruttate per quanto riguarda la realizzazione di un book fotografico. Per il fotografo un ritratto rappresenta la concentrazione di tutta l’esperienza degli anni, al servizio del cliente. Il suo intento è riuscire a cogliere ogni minimo dettaglio di una persona, mettendola in risalto e donandogli una vita che rimarrà impressa per sempre.

Quali sono i luoghi di Milano dove scattare un buon ritratto?

Un fotografo ritrattista a Milano ha la possibilità di scegliere tantissime location per realizzare un servizio fotografico adeguato e accattivante.

Una tra le location più sfruttate è sicuramente il centro, dove troviamo l’imponente Galleria Vittorio Emanuele II, luogo intrigante nell’utilizzo delle prospettive e dei punti di fuga.

Un’altra location da non sottovalutare per l’acquisizione di un ritratto fotografico è il Museo del Novecento, di cui una facciata è rivolta verso Piazza Duomo. 

Se invece preferite le location all’aperto, non potete che farvi scattare un ritratto fotografico nel suggestivo Parco Sempione, nella cui area troverete il Castello Sforzesco, il Palazzo dell’Arte e l’Arco della Pace, detto anche Porta Sempione.

Cosa fa nello specifico un fotografo di ritratti?

Un fotografo di ritratti deve entrare in sintonia con il soggetto.
Sguardi, dettagli, emozioni vengono catturati per rappresentare l’anima e l’autenticità dei soggetti.

Vi è una sorta di scambio emotivo tra il fotografo di ritratti e il soggetto: un’intimità profonda, che dura pochi attimi, scatto dopo scatto.

Tutto ciò permette al fotografo di cogliere nell’interezza ogni sfumatura del soggetto fotografato.

Se sei alla ricerca di un fotografo ritrattista a Milano, contattaci!

Foto Ritratto Giulio Fasiello 1
« 1 di 40 »

Visita il mio profilo Instagram!