Fotografo Matrimonio Milano

Fotografo di matrimoni: un giorno insieme (e che giorno!)

Non esiste una giornata tipica per un fotografo di matrimoni: ogni giornata è unica a suo modo. Emozioni e sentimenti sono, oggi, protagonisti.

fotografo di matrimoni: che giornata!

Per un fotografo di matrimoni non esiste una giornata “tipica”: ogni giornata è, infatti, unica a suo modo.

La mia giornata, grossomodo, comincia la sera prima con l’ordinare l’attrezzatura: passaggio fondamentale per essere pronti e operativi al massimo il giorno dopo.

La paura di dimenticare le batterie o le schede è tanta, quindi ricontrollo ancora in preda a un raptus d’ansia

Poi mi ricordo perché amo il mio lavoro, mi ricompongo, e vado a dormire.

Dopo il check mattutino (meglio essere sicuri…) e l’ansia di routine, inizia la giornata del fotografo di matrimoni!

Fotografo Matrimonio

Via a casa di ognuno degli sposi e qui il mio compito è immortalare ogni attimo saliente, ogni dettaglio della loro preparazione.

 

Ogni singolo momento racchiude, infatti, l’emozione degli sposi, di chi gli sta accanto e ne condivide l’agitazione e la gioia.

(Solitamente allo sposo piace far vedere che lui è un duro, ma io so smascherarlo).

 

Fotografo Matrimonio

IL REPORTAGE DELLA CERIMONIA

Quando sta per giungere al luogo della cerimonia, il fotografo di matrimoni ha pochissimo tempo per prepararsi all’arrivo della sposa.

Quindi, prima di procedere, è cosa buona e giusta, nei riti religiosi, parlare col sacerdote e chiedere se ci sono limitazioni o vincoli.

Fotografo Matrimonio

Un eccellente fotografo di matrimoni deve avere la situazione completamente sotto controllo da ogni punto di vista!

Dopo aver consultato il “padrone di casa” e aver scattato qualche foto allo sposo in attesa (il cui colorito si sta lentamente avvicinando a quello del muro), aspetto la sposa fuori dalla chiesa per poter immortalare, nel modo più discreto possibile, il suo emozionante ingresso.

Tra le parole d’ordine del fotografo di matrimoni, infatti, c’è discrezione.

Fotografo Matrimonio

Gli sposi non devono accorgersi della mia presenza, che deve essere costante ma non invadente: il mio compito qui è esserci e non esserci, in quanto devo riuscire a catturare ogni gesto, anche la più celata tenerezza.

Come gestisce le esterne un fotografo di matrimoni?

Alla fine della cerimonia, sequestro gli sposi.

No, non sono un assassino seriale, e nemmeno un maniaco: semplicemente un fotografo di matrimoni!

Conduco via dal baccano i novelli sposi per farli stare da soli e, magari, fare qualche foto.

È questo un momento quasi fuori dal tempo e che dedico solo alla coppia; a mio parere, è il momento più delicato e intimo da raccontare.

Fotografo Matrimonio Milano

Come accade per la cerimonia, anche in questo caso cerco di non essere invadente, poiché gli sposi devono essere spontanei e senza pose premeditate:

L’obiettivo di un buon fotografo di matrimoni?

Raccontare l’amore puro, senza fronzoli.

Non voglio essere il protagonista delle mie foto, dettandone i tempi e le pose che potrebbero rendere le fotografie in barzellette: la buona riuscita dipende da questo.

Spesso, perciò, mi metto a distanza perché gli sposi non sono modelli professionisti e potrebbero sentirsi a disagio davanti a una macchina fotografica.

Io devo essere, insomma, un semplice tramite che deve riportare con attenzione e rispettare le emozioni degli sposi.

IL REPORTAGE DEL RICEVIMENTO

Dopo questo rito, li accompagno al luogo del ricevimento: tutto quello che succede da qui in avanti passa dall’obbiettivo della mia macchina fotografica, perciò siete avvisati!

Finalmente la tensione per la cerimonia si allenta e ogni invitato dà il meglio di sé;

mi piace immortalare ogni sorriso e ogni lacrima di commozione, e tutti gli scherzi che gli amici “simpatici” fanno agli sposi.

Fotografo Matrimonio

Il culmine di ogni ricevimento è sempre il taglio della torta: in questi momenti sono sempre attento a percepire ogni attimo saliente e ogni sfumatura.

e ora? via alle danze!

Il momento più atteso della cerimonia è giunto: la festa è iniziata!

Sebbene mi piacerebbe prenderne parte e lanciarmi in pista, ricordo di essere un serio e professionale fotografo di matrimoni.

Il mio compito in questo ludico momento?

Immortalare sposi e invitati in pieno divertimento e nel culmine della spontaneità.

La bellezza degli scatti di questi attimi supera ogni foto costruita, in posa.

Fotografo Matrimonio

Dopotutto, ogni fotografo professionista sa che la vera arte è priva di controllo, è passione e sentimento, e in questo momento i nostri sposi (assieme ai loro invitati) sono nel culmine della leggerezza.

Le ore trascorrono veloci e prive di preoccupazioni, mentre io rendo eterni i loro ricordi.

Come ogni lieto evento, però, anche il giorno del matrimonio giungerà alla fine e, con esso, la giornata del fotografo di matrimoni.

Terminata la festa, salutati gli ospiti, non mi rimane che osservare quel felice caos, raccogliere e sistemare le mie bambine e tornare a casa, orgoglioso di aver immortalato un altro evento, anzi, l’Evento della vita di una nuova famiglia.

Fotografo Matrimonio