Home Staging 2 Fotografo Milano

Home Staging

home staging: cos’è?

L’Home Staging è una innovativa tecnica di marketing che consiste nella valorizzazione di un immobile.

Attraverso tale miglioramento, l’immobile sarà affittato o venduto in minor tempo.

Dopo un accurato studio dell’ambiente, l’immobile è presentato all’acquirente nelle sue vesti migliori.

Recenti studi hanno dimostrato, infatti, che grazie a questa nuova strategia, la tempistica di acquisto si è ridotta del 70% circa.

Un buon risultato, se consideriamo la crisi del mattone degli ultimi anni.

Ma… in cosa consiste l’Home Staging?

Cambiare la disposizione del mobilio, scegliere dei tessuti più appropriati al design della casa, i giusti colori, migliorarne l’illuminazione…

Insomma, l’Home Staging riporta in vita immobili apparentemente decaduti, sfruttandone le qualità con l’obiettivo di catturare l’attenzione del cliente.

Home Staging 3 Fotografo Milano

perché non farne a meno?

L’Home Staging, attraverso tre importati fasi d’intervento, garantirà l’affitto o la vendita dell’immobile nel minor tempo possibile.

Vediamo insieme come agisce!

  • Analisi e progettazione: analisi e studio approfondito degli spazi che l’Home Stager realizza assieme a una proposta di progetto in 3D, fotografie e video;
  • Home Staging virtuale: comprende un home book contenente i vari materiali e arredi che permetteranno la vendita della casa. Oltre a ciò, vi sarà un annuncio studiato appositamente per intrigare l’acquirente;
  • Home Staging fisico: step finale che rende l’immobile un vero e proprio set scenografico, realizzato con lo scopo di colpire e far innamorare il possibile cliente.

Grazie a queste accurate manutenzioni, tale pratica, garantisce la vendita dell’immobile entro 54 giorni dalla rivisitazione.

Il merito di tale risultato va all’Home Stager, figura di spicco negli USA, che unisce in sé conoscenze di arredamento d’interni, fotografia e marketing immobiliare per ridare valore all’immobile.

Afferma Fosca de Luca, presidente Home Staging Lovers:

“L’Home Stager mette in scena l’abitazione con il preciso obiettivo di svelarne tutte le potenzialità”.

la nuova frontiera dell’immobiliare

L’Home Staging nasce e trova pieno sviluppo in America, attraverso la figura dell’Home Stager che ha portato a una impennata degli acquisti immobiliari.

Nonostante il mercato immobiliare resti ancora piuttosto fermo, questa innovativa tecnologia di marketing sta, a mano a mano, risvegliando gli acquisti.

L’obiettivo dell’Home Stager, ovviamente, è quello di rendere l’immobile il più accattivante possibile, sbaragliando ogni concorrente.

La situazione sembra espandersi anche in Italia dove, negli ultimi anni, si è spesso ricorsi alla figura dell’Home Stager e alla pratica dell’Home Staging.

La differenza tra i due Paesi?

Il ruolo dell’esperto in campo.

Gli USA, infatti, agiscono per tempo e preferiscono contattare l’Home Stager prima di mettere in vendita la casa.

In Italia, al contrario, si temporeggia sin troppo.

Immobile invenduto da anni e anni?

Pronto, Home Stager?

Nulla di più sbagliato.

Le competenze dell’Home Stager garantiscono la vendita o l’affitto dell’immobile, per cui è inutile improvvisarsi agenti immobiliari o mediocri designer.

L’Home Stager, infatti, è ben lontano sia dall’essere un architetto sia dall’essere un designer.

Egli è un professionista che s’intende di interior design, ma soprattutto di marketing immobiliare.

Home Staging Fotografo Milano

una nuova impronta economica

L’Home Staging ha rivoluzionato il mercato finanziario immobiliare e i dati giungono direttamente dalla Banca d’Italia.

Dopo un intervento di Home Staging, un immobile resta invenduto non oltre i 2 mesi.

Che dire?

Gran bel risultato, se consideriamo i circa 282 giorni di permanenza sul mercato precedenti.

Diminuisce sensibilmente anche la percentuale di sconto, passando da un vecchio 20% a un odierno 7%.

E non è tutto…

I recenti dati dichiarano che, il 92% degli immobili messi in vendita attraverso l’Home Staging e rivisitati da un Home Stager, vengono venduti.

perché questo?

I costi d’incarico di un Home Stager sono minori rispetto ai quelli che un immobile sfitto o invenduto procurano.

Ovviamente, i costi d’ingaggio di un Home Stager variano a seconda dell’immobile, della metratura, dal numero di locali, dall’arredamento presente o assente.

Indicativamente, però, la soglia di partenza è di un centinaio di euro.

Il proprietario ci rimette poco o quasi nulla, dal momento che non acquista nessun tipo di arredo.

Ogni oggetto presente in casa è temporaneo, l’Home Stager presenterà un luogo provvisorio dopodiché sarà l’acquirente a lasciarsi andare all’immaginazione.

home staging: marketing “benefico”

L’Home Staging ha ridestato un mercato che, specie nell’ultimo ventennio, sembrava sull’orlo del fallimento.

Migliaia di abitazioni invendute lasciate a marcire nel tempo rappresentano uno svantaggio economico tanto per il proprietario quanto per il nuovo – e audace – acquirente.

Grazie, però, alla rimonta dell’interior design, l’Home Staging ha rilanciato il commercio immobiliare, coinvolgendo nella fattispecie varie figure professionali, tra cui spicca quella dell’Home Stager.

Oggi, questa tecnica di marketing immobiliare, rappresenta una vera e propria certezza per entrambe le facce della medaglia.

Resta in contatto con Giulio Fasiello – Fotografo Milano, continueremo ad aggiornarvi sulle tendenze non solo fotografiche, ma anche di design.