Warning: Use of undefined constant HTTP_USER_AGENT - assumed 'HTTP_USER_AGENT' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /web/htdocs/www.giuliofasiello.com/home/wp-content/themes/ashade/header.php on line 1
I colori complementari nella fotografia. - Giulio Fasiello

Che cosa sono i colori complementari nella fotografia e come si usano?

Nella fotografia così come nella pittura e nel cinema l’utilizzo dei colori è fondamentale.
Per ottenere un risultato ottimale non si può procedere senza conoscere le basi teoriche del colore.

In linea di massima si distinguono tre categorie di colori:

1) Colori primari;

2) Colori secondari;

3) Colori complemantari.

i colori complementari in fotografia - Giulio Fasiello Fotografo a Milano

In breve, i colori primari sono quei colori che non possono essere ottenuti mescolando altri colori e sono il blu, il rosso e il giallo.
I colori secondari sono quelli che si ottengono mescolando due colori primari, e infine giungiamo al punto cardine di questo articolo: i colori complementari.

Quando di tratta l’argomento dei colori complementarnella fotografia ci si riferisce sempre ad una coppia di colori: un colore si definisce complementare di un altro colore se questo si trova opposizione sulla ruota cromatica. 

Questo significa che sono nettamente opposti tra loro e, utilizzati nella stessa composizione, creano un effetto di netto contrasto.
Mescolati invece danno vita ad un grigio.

Non si scattano delle fotografie memorabili solo acquistando delle macchine fotografiche molto costose.
Il segreto per ottenere una buona fotografia è imparare passo dopo passo e partire dalle basi.

A cosa servono i colori complementari nella fotografia?

Sono molto utili nel bilanciamento dei contrasti. 
A seconda di come si sceglie di bilanciare i colori, si può rendere una foto statica o dinamica.
Che cosa significa?
Se per esempio si scatta una foto nella quale siano presenti due colori complementari, si ottiene un effetto statico ma allo stesso tempo di grande contrasto.
Se invece in una fotografia sono presenti due colori complementari ma uno primeggia sull’altro, allora questa scelta evoca una certa dinamicità, come se ci fosse movimento

Precedente
Successivo

Prendiamo come esempio per l’utilizzo di colori complementari il rosso e il verde:
La prima cosa che colpisce l’attenzione è proprio la contrapposizione tra i due colori complementari. 
Osservano per qualche secondo con attenzione, si può comprendere come usare i colori complementari nella fotografia per evocare l’atto stesso che la modella sta compiendo.

Lei è statica, con la mano tra i capelli, si copre il viso seguendoci con lo sguardo.
Si potrebbe invece affermare che nella seconda fotografia la modella abbia appena compiuto un movimento.

Se si focalizza l’attenzione sull’utilizzo dei colori complementari però ci si rende conto che è come se avesse appena distolto lo sguardo da noi, evidentemente distratta da qualcosa o qualcuno.

L’importanza di colori complementari nella fotografia

Il giusto utilizzo dei colori complementari nella fotografia è dunque fondamentale nella percezione di quest’ultima in chi la sta osservando.
Dipende tutto da te e da cosa vuoi vedere in una fotografia, dall’interpretazione che ognuno di noi dà all’immagine.

Clicca qui per guardare il portfolio completo e lasciati trasportare nel mondo di Giulio Fasiello Fotografo Professionista.
Se è in grado di accendere la tua curiosità solo con l’utilizzo dei colori complementari nella fotografia, pensa quante emozioni può suscitare in te un suo lavoro professionale!